Auto blu: costo 400 mln D’Alia, da irresponsabili

AUTO BLULa stretta sulle auto blu va avanti e nel 2012: la spesa è stata tagliata di 72 milioni di euro a quota 400 milioni rispetto al 2011. Ma ”i costi restano ancora troppo elevati” avverte il ministro per la P.a Gianpiero D’Alia che bolla come ”irresponsabile l’ostentazione dell’auto blu come status symbol”.
Lo spunto arriva dai dati del Censimento permanente e monitoraggio dei costi delle auto pubbliche realizzato da Formez Pa, su incarico del Ministero per la Pa e Semplificazione: nel 2012 le auto blu sono diminuite del 13,7% rispetto al 2011 facendo calare la spesa a quota 400 milioni, mentre l’intero parco auto delle amministrazioni pubbliche e’ diminuito del 7,4% per una spesa totale che però supera ancora il miliardo di euro a 1,050 miliardi (128 milioni in meno rispetto al 2011).
”Nonostante i consistenti risparmi degli ultimi anni, restano ancora troppo elevati i numeri e i costi delle auto blu in Italia”, spiega D’Alia sottolineando che se ”alcune amministrazioni stanno riducendo il loro parco auto eliminando davvero gli sprechi, in molte altre, specialmente al sud, si prosegue nell’irresponsabile ostentazione dell’auto blu come ‘status symbol”’.

Precedente Palpeggia bimba, folla lo insegue per linciarlo Successivo Arrivata ondata caldo Partenze, bollino nero