Crea sito

Come cambia il mondo

Negli ultimi anni anche noi italiani, sempre un pò diffidenti verso le nuove tecnologie, abbiamo scoperto che la tecnologia ci facilita non poco la vita.
Sempre più utenti comprano online, dall’abbigliamento al cibo, passando per quegli oggetti praticamente introvabili nei negozi.
Sempre meno sentimentalisti, abbiamo capito che la moneta digitale è più comoda, più sicura e oggi più igienica rispetto al contante che va di mano in mano.
Qualche anno fa ci venivano i brividi a vedere come i cittadini dell’Europa del nord accettavano così volentieri i chip sottopelle per accedere alla metropolitana o per pagare la spesa.
Questa prassi si è diffusa particolarmente in Svezia; molti sociologi pensano che gli svedesi abbiamo maggiore fiducia nelle nuove tecnologie rispetto ai popoli del sud Europa proprio perché li sono nate e si sono sviluppate aziende come Skype e Spotify e quindi credono fortemente nel potenziale positivo della tecnologia più di altre culture,
E adesso che la nostra vita è stata praticamente stravolta dall’improvvisa emergenza sanitaria del corona virus siamo più aperti e disponibili a ciò che ci può aiutare a evitare i contatti sociali.
Qualche giorno fa il ministro italiano per l’innovazione tecnologica, Paola Pisano, ha lanciato un invito al mondo delle imprese digitali per creare un’app di telemedicina, sul modello della corea del Sud che possa tracciare gli spostamenti e incrociare dati al fine di contrastare l’avanzata del Covid-19.
La natura stessa dell’emergenza ci dà l’impulso ad accellerare processi che altrimenti avrebbero richiesto anni per il loro sviluppo.