Maltempo: La Sicilia dentro l’occhio del ciclone

Anche la Sicilia, come gran parte dell’Italia in questi giorni, è attraversata da un forte maltempo con venti e piogge.

Alcuni giorni fa i sindaci hanno disposto la chiusura di scuole e altri edifici pubblici.

Adesso che il tempo è migliorato gli alunni tornano nelle scuole, ma il vero problema è: questi edifici, molti dei quali costruiti anche quarant’anni fa, sono realmente agibili?

A prima vista, tra calcinacci per terra e muri gonfi che sembrano di spugna, tra i genitori sale l’apprensione.

Non basta che gli alunni scioperino per le finestre rotte, i riscaldamenti che non vengono accesi, la mancanza di materiale.

E’necessario verificare ogni istituto e soprattutto procedere con un piano di ristrutturazioni serie.

Non possiamo sempre affidarci alla fortuna e sperare che anche oggi non succeda niente che metta in pericolo la vita di nessuno.

Precedente Autovelox, Tutor, Telelaser... capiamo meglio Successivo 2019: salviamo la Terra