Pensioni: Cresce divario sessi, a uomini il 65% in più

++ Pensioni: Inps restituisce contributo su quelle d'oro ++Le pensioni medie delle donne sono inferiori del 65,6% rispetto a quelle degli uomini. L’importo medio annuo nel 2011 è stato di 8.732 euro contro i 14.460 euro degli uomini. E’ quanto rileva l’Istat nello studio ‘Trattamenti pensionistici e beneficiari: un’analisi di genere’. Tra il 2001 e il 2011, il differenziale degli importi medi delle pensioni maschili e femminili è cresciuto di 4,5 punti percentuali. Il divario si riduce al 43,8% considerando il reddito pensionistico totale. Questo risulta di 19.022 euro per gli uomini e di 13.228 per le donne, che percepiscono in media più trattamenti. Anche in questo caso il differenziale è aumentato negli ultimi 10 anni (di 1,7 punti). Oltre la metà (53,4%) delle pensionate riceve meno di mille euro al mese, contro un terzo (33,6%) dei pensionati maschi. Mentre il numero degli uomini con un reddito pensionistico pari o superiore ai 3000 euro è di oltre tre volte più elevato di quello delle donne (657 mila contro 204 mila) nonostante queste siano la maggioranza dei percettori di pensioni (il 52,9%).

Precedente Confermata condanna Berlusconi a 4 anni. Colle: fiducia a toghe. Letta: pensare a Paese Successivo Fisco: ora sanzioni mini per piccoli errori versamenti