Premio Nobel per la pace 2017: riceve il premio Setsuko Thurlow, una donna sopravvissuta alla bomba atomica di Hiroshima

Almeno 140 mila persone morirono nell’esplosione atomica del 6 agosto 1945. Altre 80 mila perirono a Nagasaki, tre giorni dopo, per la seconda bomba.

 

Il Premio Nobel per la Pace 2017 è stato consegnato questa domenica dalla direttrice esecutiva  International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (Ican), Beatrice Fihn, a Setsuko Thurlow, la leadership nordcoreana sopravvissuta alla bomba atomica di Hiroshima.

La International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (ICAN), ha vinto il Premio Nobel per la pace “per il suo lavoro per portare l’attenzione alle conseguenze umanitarie catastrofiche di qualunque uso delle armi nucleari e per i suoi straordinari sforzi per ottenere un trattato che metta al bando queste armi”.

Dopo 62 anni dell’attentato atomico di Hiroshima, la signora Setsuko Thurlow, una sopravvissuta di 85 anni, prende in consegna il Premio Nobel per la Pace per conto del vincitore di quest’anno (Ican), un’organizzazione nella quale la donna è ora attivista.

La signora Thurlow, che è stata salvata dalle macerie di un edificio crollato all’epoca, ha dichiarato che la maggior parte dei suoi compagni di classe, che si trovavano nella stessa stanza, sono stati bruciati vivi.

Dopo esser stata salvata, la donna ha dichiarato: “Ero una studentessa di 13 anni, ho visto la mia città distrutta e migliaia di persone intorno a me pesantemente ustionate e gonfie. La città che vidi è sostanzialmente indescrivibile. Era diventata una città di morte.”

 

La signora Thurlow ora ha 85 anni e vive in Canada.

 

Ican, una coalizione di centinaia di organizzazioni non governative (ONG), ha lavorato per un Trattato per mettere al bando le armi. Mentre 122 paesi hanno appoggiato il Trattato a luglio, altri paesi hanno finora ratificato il Trattato, che richiede l’entrata in vigore di 50 ratifiche.

La direttrice Fihn, durante la cerimonia di Oslo, ha affermato che “un momento di panico” potrebbe portare alla “distruzione di città e alla morte di milioni di civili” da armi nucleari. Il rischio che tali armi vengano usate, ha aggiunto, è “maggiore oggi rispetto alla Guerra Fredda”.

 

Per approfondire la notizia, clicca i seguenti link

http://www.bbc.com/news/world-europe-42298453

http://www.today.it/mondo/nobel-pace-2017-sopravvissuta-hiroshima.html

 

Precedente Telegram o Whatsapp: quale scegliere? Successivo Neve. Ancora neve