SMS = se mi scordo: ecco dove stava il problema !

Cari amici e contribuenti, adesso è arrivata la soluzione. Il problema era che tutti noi ci dimenticavamo…ecco. I soldi per le tasse c’erano, solo che eravamo degli inguaribili distratti. Che sbadati ! Chi di voi, in questi anni, non ha dimenticato sopra il mobiletto del bagno mazzette di fogli da 100 euro destinate agli F 24 ? Ci vuole più attenzione, ricordatelo. Ma adesso nessuno deve più temere. E’ arrivato il Fisco amico. Durante la presentazione della legge di Bilancio, ci informano che Equitalia bye bye e viene annunciato il via al servizio “SMS – Se Mi Scordo” con cui si intenderebbe proseguire nella riforma del modello di riscossione, costruendo un nuovo rapporto con i contribuenti. SMS sul cellulare per preannunciare una cartella, per ricordare a chi sta pagando le rate che ne manca soltanto una per decadere, ma anche segnalare che il pagamento delle rate non risulta regolare. Questo servizio “SVEGLIA ” può essere attivato rivolgendosi ad uno dei 202 sportelli di Equitalia: sono aperti LA MATTINA (non andare il pomeriggio, forse fanno la siesta)….. ma ci sono quelli ad alta affluenza tipo Napoli, Torino, Milano e Roma, aperti fino alle 15:15 (praticamente un miracolo). Fate attenzione… agli sportelli, è necessario compilare un modulo in cui, oltre ai tradizionali dati personali e al codice fiscale, si deve scegliere se indicare il proprio numero di cellulare oppure la email su cui ricevere comunicazioni (che bello e semplice, non trovate ?). Si può avviare il servizio anche sul sito gruppoequitalia.it. Per farlo è necessario avere le credenziali e quindi accedere nell’area riservata e seguire le indicazioni per registrarsi. Dopo essere entrati sul portale è necessario entrare con i dati di accesso (SPID, Agenzia delle entrate, Inps e Carta Nazionale dei Servizi) all’area riservata. Poi su “Se Mi Scordo” inserire il proprio numero di cellulare o l’indirizzo di posta elettronica. Bisogna salvare i dati dopo aver letto l’informativa sulla privacy. A quel punto (dovrebbe arrivare) il codice di verifica con sms o mail. Equitalia ricorda che ‘Se Mi Scordo’ è un servizio puramente informativo, non sostituisce in alcun modo la notifica di un atto e non ha quindi alcun valore né vincolo giuridico nel rapporto tra gli utenti ed Equitalia, e può essere revocato in qualsiasi momento. Ad oggi, tutto questo dovrebbe funzionare per queste situazioni: 1) quando a Equitalia viene affidato un debito da riscuotere da uno degli oltre seimilacinquecento enti (Agenzia delle Entrate, Inps, Inail, e poi Comuni, Province, Regioni, Ordini professionali territoriali , Aziende di trasporti ed altri enti creditori; 2) quando il contribuente che ha un piano di rateizzazione con Equitalia e non ha pagato almeno la metà del numero massimo delle rate previste per decadere; 3) quando manca soltanto una rata prima di decadere dal piano concordato. Chi avrà attivato il Sms, sarà avvisato che è stata affidata ad Equitalia la riscossione di una somma a suo carico, quindi prima della notifica della cartella. Mittente “Equi Info”, segnatelo ! . Chi ha già una rateizzazione in corso con Equitalia saranno inviati SMS nel caso in cui non risulti pagata almeno metà del numero massimo delle rate previste per la decadenza. Arriverà un messaggio o mail sempre con mittente “Equi Info” e il testo che contiene anche il numero del piano e le rate…ricordando che le scadenze non risultano rispettate. Ma vuoi essere sicuro che non sia una truffa ? chi riceve questi messaggi può verificare nell’area riservata del portale gruppoequitalia.it o presso gli sportelli della società. Chi ha un piano di rateizzazione attivo sarà avvisato anche quando mancherà una sola rata prima della decadenza dal proprio piano concordato. Verrà ricordato che il mancato pagamento di un’altra rata farà decadere il piano di rateizzazione. Sicuramente verranno fuori finti SMS o MAIL da parte degli esperti in phishing e truffe (carpire dati o richiedere pagamenti). Aspettatevelo !

Adesso dopo tutti questi avvisi, non rimane che una cosa: PAGARE ! Ma se ci fossero i soldi sarebbe già stato fatto ! Quindi si consiglia di fare mente locale….cercate in tutta casa quelle mazzette di fogli da 100 euro che SBADATAMENTE  avete dimenticato ! Trovati ? ….visto ? se-mi-scordo-sms-equitalia-2

 

Precedente Rifiuti Siena, Arezzo e Grosseto, gli inquirenti: imbarazzante fame di denaro Successivo Falde acqua: composti pericolosi in Veneto