Crea sito

Associazione ZeroMoneta Records: da Villa San Giovanni, RC, una rivoluzione culturale

Porta la targa del piccolo paesino sullo Stretto, Villa San Giovanni, l’Associazione culturale e musicale che sta rivoluzionando un pensiero artistico che gli ultimi tempi hanno ridotto solo al business.  La voglia e la volontà di aiutare e far conoscere nuovi artisti offrendo qualità e professionalità, senza che il binomio sia tradotto in oneri economici esorbitanti. Un nuovo modo di intendere la discografia: dare il meglio per ciò che gli artisti desiderano fare.

Inizia con la giornata del 4 novembre, durante inaugurazione della biblioteca di Akkuaria, la prorompente scalata agli obiettivi  della ZeroMoneta Records dove il Presidente Giuseppe Cirino, autore letterario e produttore, insieme al direttivo, introduce Vera Ambra Presidente di Akkuaria per una discussione sulla letteratura e su come lo scrivere possa rappresentare una sorta di terapia per le proprie emozioni. Una discussione che non sì è basata solo sulla musica, argomento per il quale ZeroMoneta Records è conosciuta anche all’estero, ma che ha trovato diramazioni in tutte le forme forme artistiche intingendole nell’impegno sociale e culturale.

Successivamente il direttivo di ZeroMoneta Records stà valutando l’idea di Maria Tripoli, Presidente di 51 Pegasi, riguardo l’Accademia dei Talenti. Una possibilità per gli artisti di farsi conoscere e apprezzare, tramite concorsi e provini. L’Accademia dei Talenti avrà sedi in più città d’Italia nel tentativo di essere presente sul territorio a cui gli artisti appartengono.

DI particolare risalto la volontà di far nascere in ZeroMoneta Records il CAD – Centro Ascolto Disagi – con la possibilità di una linea sempre aperta a chi avesse bisogno di raccontare il proprio stato.  A prendere le telefonate saranno delle persone esperte: psicologi ed educatori.

“Nasce con la volontà di essere un punto di riferimento, un modo di pensare e vivere l’arte. Il tutto nel rispetto di chi la crea” Queste le parole di Giuseppe Cirino che seguita dicendo “Tutto questo è possibile grazie al lavoro di tutti, indistintamente, sia del direttivo che quello delle famiglie che vi ruotano attorno. Sono sicuro di collaborare con uno staff che rappresenta il miglior materiale umano per quello che intendiamo fare. Ringrazio il nostro ingegnere del suono Andrea Pontone che ci permette di essere competitivi con la musica, Daniele Battaglia, Vicepresidente, e Nicolò Chiara il Segretario, Marianna La Barbera, coordinatrice didattica, Daniele Crucitti per l’impegno extra didattico, Enzo Falleti e Lorenzo La Barbera per il controllo su beni e archivi. Tutti gli associati e gli amici. Tutte queste persone mi hanno aiutato a realizzare questo piccolo sogno”