Crea sito

Articles Comments

Libera Notizia » Entries tagged with "cinema"

TORINO FILM FESTIVAL: la rivoluzione non antropocentrica

TORINO FILM FESTIVAL: la rivoluzione non antropocentrica

Emilio Vavarella, un dottorato ad Harvard in Studi Cinematografici e Visivi, intitola “Animal Cinema” l’insieme di alcuni cortometraggi che vedono protagonisti e registi inconsapevoli un polipo, un granchio, un orso, uno scoiattolo, un macaco, un leone, un cane e un’aquila. Il lavoro presentato al Torino Film Festival, nella sezione dedicata ai documentari, è il prodotto di un intenso lavoro di ricerca e raffinazione di ogni singolo fotogramma iniziato da alcuni spezzoni video reperiti su Youtube … Leggi tutto »

Categorie: Ambiente, Cultura, Dalle Regioni

Un anno di cinema americano: il bilancio del 2016

Un anno di cinema americano: il bilancio del 2016

Tra meno di un mese il 2016 sarà concluso e come ogni anno bisogna tirare le somme di quella che è stata una stagione di cinema ricca di sorprese ma anche di profonde delusioni. La tendenza attuale del cinema hollywoodiano vira verso la riproposizione di vecchie glorie del passato (es. Ben-Hur, I magnifici sette) o di sequel nuovi di zecca che sfruttano vecchi attori ma nuove tecnologie (Star Wars, Tarzan etc.). È inevitabile che spesso questi … Leggi tutto »

Categorie: Attualità

La gioventù perduta dello zoo di Berlino

Film sulla droga se ne sono fatti a bizzeffe. Ma Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, tratto dal bestseller di Christiane F., non si rifà a stereotipi cinematografici – a differenza di Trainspotting, tratto anch’esso da un libro (di Irvine Welsh). In una Berlino che richiama il sottosuolo di Dostoevskij, Christiane è trascinata senza volerlo nel degrado di una gioventù senza valori, vuota – e che per riempire questo vuoto sceglie di drogarsi. Così la droga non è una scelta ma la chiave d’accesso per entrare in una comunità che non sa in che modo provare emozioni. È questo che accade a Christiane: condotta da un’amica in un locale frequentato da drogati, è costretta a drogarsi per provare empatia con Detlef. “Volevo provare quello che provi tu”, gli dice. I … Leggi tutto »

Categorie: Attualità

“Nessuno mi può giudicare”: la commedia degli stereotipi

Che il cinema italiano non possa essere paragonato a quello americano è cosa nota. Il problema più serio è che abituarsi a vedere i film americani e poi, di tanto in tanto, uno italiano, conduce lo spettatore in un abisso di differenza, stilistica e qualitativa. Delle ultime commedie italiane uscite al cinema, Nessuno mi può giudicare è tra le più recenti. Nel cast Paola Cortellesi e Raoul Bova, mai convincente. La trama ricalca gli stereotipi letterari e cinematografici di vecchia data. Alice (Paola Cortellesi), alla morte del marito, non trovando lavoro è costretta a prostituirsi. Ma il mestiere è difficile, così deve farsi aiutare dalla escort Eva, bella, sicura di sé e trasgressiva. Allo stesso tempo Alice conosce Giulio (Raoul Bova), che gestisce un Internet Point. Alice e Giulio si innamorano; lui … Leggi tutto »

Categorie: Attualità

Buono il primo. Gli esordi disneyani

Buono il primo. Gli esordi disneyani

Walt Disney era uno scienziato. La sua scienza era l’animazione. Negli anni Venti si era cimentato nelle Alice Comedies – tecnica mista con una bambina in carne e ossa che agiva in un mondo animato – e aveva perso i diritti di Oswald. Proprio questo apparente fallimento diviene in realtà la svolta della sua carriera, perché è dalla perdita di Oswald che Disney pensa di creare un personaggio nuovo, tutto suo, che avrebbe richiamato Oswald … Leggi tutto »

Categorie: Cultura, Tribuna libera

Siti per blog