Telegram o Whatsapp: quale scegliere?

Tutti conosciamo Whatsapp, la più famosa piattaforma di messaggistica istantanea che oggi ha letteralmente conquistato milioni di utenti in tutto il mondo, ma forse non tutti hanno sentito parlare di Telegram, l’applicazione per Android che sta riscuotendo un grande successo con le sue nuove funzionalità.

Oggi sembra essersi innescata una vera lotta tra i due colossi della chat: addirittura ricerche recenti hanno verificato un considerevole aumento di account chiusi su Whatsapp, gli utenti abbandonano sempre più la piattaforma per orientarsi verso Telegram, ma quali sono le motivazioni? Eccone alcune.

Telegram  a partire dal mese di Ottobre ha beneficiato di tutta una serie di migliorìe che sicuramente gli hanno fatto conquistare una larga fetta del mercato di utenti prima devoti a Whatsapp.

Telegram si presenta in una nuova veste : la sua versione 4.4 include nuove interessanti funzionalità, tra queste Live Location e un nuovissimo design per il media player android.

Di che cosa si tratta e quali sono in sostanza le novità? Vediamolo nel dettaglio.

Live Location è un sistema di geolocalizzazione che consente di condividere la posizione con amici e conoscenti tramite chat, si può scegliere anche per quanto tempo condividere la propria posizione.

Per farlo basta selezionare la voce Località dalle impostazioni e scegliere se far conoscere la propria posizione per 15 minuti, 1 ora oppure 8 ore. I propri contatti o coloro con i quali sarà condivisa la posizione portanno così visualizzare la mappa che indicherà loro esattamente la nostra posizione e nel caso si condividesse la posizione di più persone, ognuna di esse verrà visualizzata sulla mappa.

L’altra novità riguarda invece il media player: nuovo design e nuova fluidità di utilizzo e gestione dei file, basterà un semplice tocco per avviare il brano e visualizzare la copertina del brano riprodotto, mentre cliccando sul titolo del brano partirà immediatamente la riproduzione del brano.La nuova versione di Telegram supporta inolte ben 13 lingue,grazie ad una nuova piattaforma di traduzione.

Ma non è finita: Telegram sembra supportare alcune novità non ancora presenti su Whatsapp, avete presente le note vocali? Le tanto amate registrazioni che consentono di inviare vocalmente i messaggi senza doverli scrivere?

E’ sicuramente una delle funzionalità più amate su Whatsapp, e lo sarà ancora di più quando sarà reso effettivo l’aggiornamento che trasformerà il microfono in un lucchetto che non dovrà essere più premuto ma funzionerà tramite uno switch verso l’altro. Questa novità, che consentirà agli utenti di non inviare più note tagliate a metà e dunque di poter registare i messaggi comodamente, senza dover premere a lungo nessun tasto, è presente anche su Telegram. ma con una sostanziale differenza.

Innanzitutto a differenza delle note vocali su Whatsapp quelle su Telegram prevedono un’anteprima da riascoltare prima di inviare il messaggio, inoltre consentono di inviare anche il messaggio via video registrando contemporaneamente. Non trascurabile inoltre anche l’interesse verso le chat private che si autodistruggono su Telegram!

Insomma tempi duri per Whatsapp, che cosa si dovrà inventare per vincere questa dura battaglia? Non ci resta che stare all’erta!

Precedente Cosmesi naturale: consigli e ricette fai da te Successivo Premio Nobel per la pace 2017: riceve il premio Setsuko Thurlow, una donna sopravvissuta alla bomba atomica di Hiroshima